venerdì, dicembre 19, 2014

19 Dicembre. Spritz Mappa




Dopo il fantastico post di Roberta, che vi ha portato a Salisburgo a vedere i mercatini di Natale, non ho resistito ed ho pensato che in questo calendario dell'avvento non poteva mancare anche un tour per le calli veneziane, magari a Capodanno, se qualcuno di voi ha già programmato un viaggetto in laguna un bacaro tour, potrebbe tornarvi utile.
Quindi vi voglio accompagnare, attraverso le calli e i campi di Venezia all'insegna dei posti più tipici a bere spriz e mangiare cicchetti, in un percorso che parte da Piazzale Roma e si spinge fino al Ponte di Rialto e dintorni, un percorso classico, diciamo, utile per chi arriva in città in macchina o in treno e spesso non sa come muoversi!
Ecco il link ad una spriz mappa a cui potrete accedere comodamente dal vostro telefono e che vi guiderà nelle tappe fisse, vere e proprie istituzioni del mangia e bevi alla veneziana, già infatti a Venezia non ci sono discoteche, ma tante e ancora tante osterie e bacari da passare uno dopo l'altro in un vorticoso tour gastronomico:
https://www.google.com/maps/d/edit?mid=zhD2_wrUhJZ4.kA-o5AcShneo

Per darvi un'idea più precisa aggiungo anche alcune fotto delle tappe salienti, sperando che così vi venga ancora più voglia di intrapprendere questa passeggiata!
 Allora, si parte e in bocca al lupo a tutti! Chi lo proverà, naturalmente dovrà rendere conto anche dei risultati: a che tappa si sarà fermato prima di raggiungere il traguardo e quanti spriz sarà riuscito a bere. Il mio spriz preferito è quello al Campari, piu amaro, ma anche più pesante, quindi vi consiglio di alternarlo con quello al Select, se non volete arrivare morti alla fine o con quello più leggero e ormai conosciuto anche in tutto al resto della penisola all'Aperol, ma che io trovo troppo dolce, forse in passato ne ho bevuti troppi! E ancora non sottovalutate lo Spriz al Cinar, very venetian style!






Continuando su Strada Nuova, vi aspettano le migliore polpette di carne di Venezia:





Se volete provare l'emozione di andare in gondola senza spendere una follia, poco dopo la Vedova potete traghettare in gondola al mercato del pesce di Rialto:




Continuando a piedi dopo sette, otto minuti arriverete in Campo San Bortolo e da uno dei sottoporteghi del campo troverete la Rosticceria, l'istituzione veneziana della mozzarella in carrozza con l'acciuga o il prosciutto cotto, assolutamente da provare appena scolata dall'olio:


Proseguendo dalla rosticceria a campo San Lio (2 minuti), prendete la calle adiacente al pub l'Olandese volante, (ormai colonia cinese), vi imbatterete nell'osteria Al Portego, dove troverete tanta gente e una perfetta atmosfera da "baccarata", sempre per tenere alto lo spirito della serata!

Comunque è tempo di ritornare indietro da dove siete venuti a Campo S Bortolo e attraversare il ponte di Rialto per dirigersi in Erbaria, godetevi il panorama!



In Erbaria, centro della movida veneziana notturna, proprio ai piedi di Rialto troverete diversi bacari per tutti i gusti e tasche io ne ho scelti due, uno diciamo più alla mano Il Pesador e uno più chic, che offre anche un ottimo e costoso ristorante, ma per un cicchetto potete assolutamente permettervelo, il Bancogiro.




Appena dietro l'angolo, verso il Mercato, troverete un altro baccaretto, dove fanno dei paninetti favolosi, al Mercà:




Per raggiungere le prossime due tappe di questo tour vi consiglio di passare per il Mercato della frutta e quello del pesce...anche solo per uno sguardo, non possiamo sempre solo bere e mangiare del resto..



E si riparte, dal mercato del pesce dirigetevi alla Cantina do spade, due minuti, solo un ponticello quello delle poste vecie, e voilà:




E poi l'ultima, ma non per questo da sottovalutare, l'Arco, un baccaretto, attivo sopprattutto di giorno, tenetevelo bene a mente, chiude presto...sarebbe più adatto per un mezzogiorno, ma vedete voi..


Qui giocano in casa i gusti forti: musetto, senape, porchetta, si sta in piedi, tavoli non ce ne sono giusto un ripiano alla parete per appoggiarsi o un tavolino fuori nelle belle giornate, ma non per niente lo troverete su tutte le guide..


Non ho messo proprio tutte le foto dei locali elencati nella spriz mappa, ma non vuol dire che gli altri posti elencati non siano validi, ci tenevo a sottolinerlo, infatti il primo dell'elenco, il baretto da Lele vicino a piazzale Roma, è forse il più economico dell'elenco e anche qualitativamente è forte, pensate che i propietari portano materie prime nostrane di primissima qualità e anche i vini sono ottimi, quindi non dimenticatelo, ah anche quello massimo alle otto della sera chiude, non scordatelo!

Se non tutti hanno il fisico per un bacaro tour completo e faranno solo alcune delle tappe citate, vi lascio anche il link ad un precedente post sulle osterie che avevo scritto, per continuare magari con una cena comodamente seduti a tavola, ecco qui.