sabato, febbraio 12, 2011

Cocotte Surprise



Come possiamo lasciare i nostri ospiti di stucco quando si siedono a tavola??

Un modo c'è ed è anche molto semplice, basta presentargli sotto il naso un recipiente colorato, (meglio se di ghisa e si tratta di una mini-cocotte, ma puo' anche andare benissimo il coccio senese o qualsiasi recipiente che possa stare in forno per una ventina di minuti senza squagliarsi), sormontato da un cappello di pasta che nasconda il contenuto, cosi' tutti i commensali potranno dare via al gioco e iniziare con l'indovina chi....e le domande piu' assurde: ma è carne?Ma si mangia?mah, io sento profumo di liquerizia?!
E via cosi' per un'po' fino a che...fuochino...uno, li mette tutti sulla strada giusta: ma non saranno mica carciofi?Fuochino! E non ci saranno anche le patate?? Fuoco!! Ma dai hai fatto lo spezzatino con i carciofi e le patate! Bravooo! Anche se la faccenda non è proprio così semplice, infatti si tratta di un signor spezzatino di vitello, con carciofi,  castrature di malamocco, patate, olivette taggiasche e pinoli!



SPEZZATINO DI VITELLO CON CASTRATURE, PATATE, PINOLI E OLIVE TAGGIASCHE
 Ingredienti per 6 persone:
800 g  di vitello
10 castrature di Malamocco, se usate carciofi normali bastano 5
3 patate
6 dischi di pasta sfoglia del diametro di 13 cm
3 tuorli
120 g di olive taggiasche
400 g di polpa di pomodoro fine (un barattolo)
1 maz­zetto di prezzemolo
1 rametto di rosmarino
mzza cipolla
2 foglie di alloro
2 spicchi di aglio
1 limone
1/2 bicchiere di vino bianco secco
1 di di olio extravergine di oliva
1 manciata di pinoli
sale e pepe

PREAPARAZIONE:
Pulite i carciofi eliminando le foglie esterne più dure e tagliate via le punte, poi tagliateli a piccoli spicchi e met­teteli man mano a bagno in un recipiente con acqua acidulata con il succo di limone.
Pelare le patate e tagliarle a pezzetti grossolani. Tritate finemente l'aglio,gli aghi di rosmarino, la cipolla e l'alloro.
Tagliate la carne a pezzetti e fatela rosolare in una pentola (che non deve essere la cocotte, mi raccomando!!) con l'olio, spruzzate con il vino e fatelo evaporare, poi unite il trito di odori, aggiungete il pomodoro, salate, pepate e proseguite la cottura, a fuoco lento e a recipiente coperto, per circa 40 minuti.
Aggiungete ora i carciofi e le patate proseguite la cottura, mescolando spesso, ancora per circa 15 minuti. Nel frattempo , snocciolate e tritate le olive assieme al prezzemolo. Tostate i pinoli in una padella ben calda per qualche minuto. Unite il trito e i pinoli tostati allo spezzatino. Togliete dal fuoco lo spezzatino e distribuitelo nelle mini-cocotte. Lasciate raffreddare a temperatura ambiente, nel frattempo inumidite con un  pennello bagnato in acqua fredda i bordi dei dischi di pasta sfoglia fino a 2cm di larghezza. Rivoltate i cerchi sulle cocotte e schiacciate i bordi in modo che la pasta aderisca bene. Mescolate i tuorli con alcune goccie d'acqua e un pizzico di sale poi dorate leggermente la pasta sfoglia. Mettete le cocotte in frigo per 20 minuti almeno. Accendete il forno e lasciate scaldare bene a 200 gradi. Infornate le cocotte per 15-20 minuti circa e servite subito.

Questa ricetta partecipa al concorso di cavoletto di bruxelles: I love my cocotte and a giveaway, lo potete vedere qui.